chi siamo contatto news cerca home page
Link
 
 



L'industria italiana gas intensive


Le associazioni promotrici del Consorzio Gas Intensive, tra le quali Federceramica, hanno commissionato a Prometeia uno studio su "L'industria italiana gas intensive".

Lo Studio fornisce un contributo alla conoscenza di quella parte delle imprese manifatturiere per le quali il gas rappresenta un input rilevante nella struttura dei costi.

Di questi settori vengono esaminati il peso nell’economia italiana, la capacità di sostegno alla crescita dei livelli generali di attività e il posizionamento nell’ambito dei flussi di commercio internazionale.

Dallo studio di Prometeia emerge questo messaggio sintetico: i costi del gas frenano la competitività dell'industria GAS INTENSIVE.

Il "grido di dolore" proviene da un complesso articolato di settori industriali diversi, che hanno in comune un'alta incidenza della bolletta energetica sui costi della produzione, che occupano complessivamente 235 mila addetti e realizzano una produzione di 55 miliardi di euro.

Questi settori consumano annualmente oltre 10 miliardi di metri cubi di metano, pari al 50% dei consumi industriali e al 15% della domanda nazionale complessiva.

Anche per questi motivi, le attività del Consorzio Gas Intensive si indirizzano a favore dell'effettiva liberalizzazione del mercato del gas sul versante dell'offerta.


Vai alla sezione Energia del sito di Federceramica.
Vai al Calendario 2004.